La “Festa Nazionale Spagnola” è conosciuta anche come “giornata della hispanidad”, ed è un evento carico da decenni di polemiche e controversie. E’ il giorno dedicato alla commemorazione della scoperta dell’ America da parte della Spagna, ma la sua denominazione ufficiale è stata centro di scontri sin dall’inizio.

La scoperta dell’ America fu un evento senza pari per la Spagna : la proiezione linguistica e culturale che ne derivò avvenne in un periodo in cui lo stesso Stato stava subendo un processo di “creazione” in cui le differenti realtà peninsulari si stavano integrando in unico regno.
Dal 1987 il termine ufficiale che definisce le celebrazioni del 12 Ottobre è “Festa Nazionale di Spagna”, lasciando da parte il termine “Hispanidad”. Questa parola, un vocabolo dello spagnolo classico caduto in disuso agli inizi del secolo XX°, veniva utilizzato in sud America sin dal 1926 quando un sacerdote spagnolo (Zacarìa de Vizcarra) lo propose in un articolo pubblicato a Buenos Aires come vocabolo sostitutivo a “Raza” – utilizzato sino ad allora – in tutte le celebrazioni del 12 Ottobre.

La celebrazione del 12 Ottobre come “Festa della Razza” era stata proposta nel 1913 da Faustino Rodriguez San Pedro, dell’ Unione Ibero-Americana, e nel 1918 questa denominazione arrivò e si radicò in Spagna come denominazione ufficiale (già comunque ampiamente utilizzata in diversi stati sudamericani).

Il 15 Dicembre 1931 Ramiro de Maetzu, che era stato Ambasciatore di Spagna in Argentina tra il 1928 e il 1929, inaugurò la rivista “Acciòn Espanola” con un articolo intitolato “La Hispanidad”, il cui inizio recitava : “Il 12 Ottobre, ad errore definito “Dìa de la Raza”, dovrà essere chiamato d’ora in poi “Dìa de la Hispanidad. Se il concetto di Cristianità – prosegue – comprende e allo stesso tempo caratterizza le popolazioni di fede cristiana, perchè non dovrebbe esserci una parola, come Hisanidad per esempio, che comprenda e caratterizzi la totalità delle popolazioni ispaniche ?”. Negli anni successivi Maetzu lavorò per divulgare e dare impulso alla sua idea di Hispanidad, che culminò con la pubblicazione nel 1934 del libro “Defensa de la Hispanidad”.
In Spagna, la “ricerca culturale ed intellettuale” è comunque all’avanguardia, e già dal 1927 Miguel de Unamuno, ad esempio, preferisce il termine “Hispanidad” al “Espanolidad”, mentre nel 1937, Antonio Machado nel discorso di chiusura del “Congresso Internazionali degli Scrittori”, dice di essere “Uno spagnolo cosciente della propria ‘hispanidad’”.

Il 12 Ottobre del 1935 si celebrò, per la prima volta a Madrid, il “Dìa de la Hispanidad”.

Alle cinque del pomeriggio Ramiro de Maetzu pronunciò un discorso all’ Accademia Spagnola sulla scoperta e successiva colonizzazione dell’ America.

Con il titolo “El dìa de la Hispanidad” pubblicò quindi un articolo sul numero inaugurale (pubblicato proprio il 12 Ottobre del 1935) della rivista “Hispanidad”. Nel secondo numero della rivista si legge : “La celebrazione della giornata della Hispanidad si è svolta quest’anno con grandi eventi, non solo in Spagna, ma anche in Sud America. Gli spagnoli che vi risiedono, si sono riuniti e hanno brindato alla razza spagnola”.

Il 12 Ottobre del 1939, dopo appena sei mesi dalla fine della guerra civile, il Generalissimo Francisco Franco presidiò una celebrazione ufficiale a Saragozza. La scelta del luogo non fu casuale : il 12 Ottobre è il giorno dedicato alla Vergine del Pilar, patrona della città, ma anche di tutta la Spagna. Franco intendeva, con questo discorso, introdurre il concetto di Hispanidad come simbolo della nuova politica interna ed estera adottata dallo stato : “Il significato profondo di questa celebrazione è la compenetrazione dell’omaggio alla Razza con la assoluta devozione alla Vergine del Pilar : è quindi la celebrazione di un’unione sempre più stretta tra Spagna e America, orgogliosa delle sue origini e delle sue importanti tradizioni ispaniche”.

Il “Dìa de la Hispanidad” venne ammesso legalmente in Spagna solo nel 1958, quando la Presidenza del Governo stabilì che “Data l’enorme importanza che il 12 Ottobre ricopre per la Spagna e per le popolazioni dell’America Ispanica, questo giorno viene riconosciuto come Festa Nazionale, con il nome di “Dìa de la Hispanidad”.

Le celebrazioni per “Festa Nazionale Spagnola” culminano con una sfilata militare in “Plaza de Colòn” a Madrid, a cui partecipano la Famiglia Reale e i rappresentanti di tutti i poteri dello Stato e delle Comunità Autonome.

http://es.wikipedia.org/wiki/Fiesta_Nacional_de_Espa%C3%B1a

Are you interested in any Course?