El Albayzin perde un altro pezzo del suo patrimonio storico. Venerdí notte è morto José Ferrer González, noto cantaor flamenco meglio conosciuto come “El Niño de las Almendras”. Così si conclude l’epoca del flamenco della fatica e della fame.
 
Il chitarrista e cantante flamenco nacque a Granada nel quartiere del Albaicín nel 1933. A otto anni lasciò la scuola e iniziò a cantare per le strade del quartiere, dove erano tipiche le riunioni famigliari e con i vicini. A dodici anni vinse il suo primo concorso e in seguito conquistò la fama e il prestigio locale ne ‘La Chata’, vecchia via dei toreri della capitale andaluza. José Ferrer abitava nel quartiere del Albaicín, nella via del Muladar de Doña Sancha, che poco a poco si trasformò nel fulcro della cultura flamenca. Lí, in tutti questi anni, produsse i suoi lavori e, secondo alcuni, riuniva tutto il mondo. 
 
Tutti lo consideravano il “maestro del cante libre”, un artista con una voce straordianaria che deliziava tutti gli appassionati del flamenco. Con il suo talento e la sua simpatia incantava anche i più giovani, come afferma Curro Albayzín: “Era un grande artista molto amato che, nonostante la sua età, era diventato un ídolo per la gioventù”.
 
 

Are you interested in any Course?