Con motivo della celebrazione della giornata dei gitani andalusi (Día de los Gitanos Andaluces) del 22 di novembre, il Centro Socioculturale Gitano andaluso (Centro Sociocultural Gitano Andaluz) organizza una mostra tematica intitolata “I Gitani attraverso i loro gioielli bibliografici”. Nella mostra é possibile vedere 25 fotografie cortesemente lasciate dalla Casa de los Tiros e dalla Fondazione Rodríguez Acosta con l’obiettivo di far conoscere il passato dei gitani nella provincia di Granada durante il secolo XX. Gli scatti mostrano le loro tradizioni, modi di vita e abiti tipici.

É inoltre possibile conoscere alcune opere letterarie scritte da gitani o che trattano questa tematica, come per esempio “La Gitanilla” di Miguel de Cervantes o “Cuentos de Andalucía” di Luis de León Domínguez. La mostra si potrá visitare nella sala delle riunioni del Centro socioculturale andaluso, fino al 30 di novembre 2011, di mattina o pomeriggio.
Durante l’inaugurazione della mostra, una rappresentante della Junta de Andalucía, María José Sánchez Rubio, tenne un discorso sul”integrazione della popolazione gitana nella provincia e si preoccupó dei “problemi che hanno per inserirsi nell’ambito lavorativo o per avere una casa, conseguenze della’attuale crisi”. Dal Centro Socioculturale Gitano si cerca di lottare contro le opinioni negative sui gitani che contribuiscono a generare stereotici sociali.

A Granada vivono piú di 44.000 gitani, la cifra piú alta si registra nella provincia con 8.500, 3.000 a Motril e 2.500 a Pinos Puente; é quindi una proporzione molto alta rispetto al censimento totale.

Per maggiori informazioni:

Centro Sociocultural Gitano Andaluz
Avenida Hospicio, S/N, 18010 Granada
958 80 41 56

Are you interested in any Course?