In questo giorno si tiene a Granada una delle feste con le maggiori radici popolari dell’Andalucia.

Tutta la citta´, le sue strade, le sue piazze si riempiono degli altari in onore allá Santa Croce.

Questa festa ha origini cristiane e pagane, e quest’anno si celebra dopo i due anni di pandemia.

Storia del Giorno della Croce

Pare che tutto inizio´nel XVII secolo, quando nel 1625 si fece una croce di alabastro nel quartiere di San Lazaro e tutti i quartieri vicini della zona la celebrarono cantando e ballando uniti ad essa. Successivamente, la tradizione continuo´ nei quartieri tipici di Granada: Albaic¡n, Realejo. Anche i bambini iniziarono a costruire piccoli altari decorati con cerámica e oggetti di rame.

Con il passare della storia, la celebrazione della Croce ha subito diverse fasi, con la quasi scomparsa dopo il divieto di raccogliere denaro per le croci nel 1833. Per fare in modo che la tradizione si mantenesse in ámbito privato durante tanti anni, inizio´a rinascere a partire dal 1924 con la convocazione per la prima volta di un concorso di altari da parte dell’Ayuntamiento e fu reinserita definitivamente nel calendario della citta´ come un grande giorno a partire del 1964.

 

 

Le Croci oggigiorno

Oggigiorno, si conservano molte di queste tradizioni, come ad esempio quella di collocare una mela d’oro, che a Granada si chiama “pero”, con delle forbici inchiodate, per avvertire sia che non si mettono “peros” alla Croce, sia che non devono fare critiche allá decorazione della Croce.

Da alcuni anni, la festa e´andata in declino, da quando questa celebrazione si e´ trasformata solo in una scusa per fare festa. Per questo, l’Ayuntamiento ha proibito da 6 anni l’installazione di barre e música in tutte le croci. Al di la´di tutto, i granadini non rinunciano allá loro festa e continuano cercando modi per vivere questo giorno cos¡ speciale.

In questa celebrazione e´molto comune incontrare i bambini e gli adulti vestitii con abiti del flamenco. C’e´anche una reale competizione per proclamare la croce piu´bella e lo si fa secondo Quattro modalita´:

  • Strade e piazze
  • Vetrine
  • Scuole
  • Palchi

Il premio finale si consigna il giorno 3 Maggio in una ceremonia nella quale si legge la proclamazione ufficiale.

 

 

Cos¡ se sei interessato a vivere questa celebrazione granadina, scendi in strada e ammira le croci, sicuro che in qualsiasi punto della citta´incontrerai barre per prendere qualcosa.

Dall’Instituto Mediterraneo Sol ti auguriamo un felice giorno della Croce! E ti invitiamo allá passeggiata guidata che faremo questo pomeriggio nel centro.

Se sei interessato ti lasciamo qui il programa di oggi!

http://www.granadatur.com/media/documents/PROGRAMACRUCES2022.pdf

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*