La nostra scuola iNMSOL propone a a tutti i suoi studenti la visita a questa interessante esposizione su Lorca a Granada, approfittando della vicinanza con la nostra scuola. L’esposizione organizzata dal Comune di Granada, la Obra Social La Caixa e la Agencia EFE con la collaborazione del Centro Lorca  si terrà nei pressi di Fuente de las Batallas, nel centro di Granada e vi resterà fino al prossimo 20 giugno.

La mostra con immagini storiche del poeta di Granada consiste in 18 immagini in bianco e nero dell’archivio EFE e traduce attraverso la fotografia il significato artistico di Federico García Lorca con i diversi tributi ricevuti sia durante la sua vita che dopo la morte.

La vita di Federico García Lorca  insieme alle persone legate alla sua carriera diventa parte della città e ha il ruolo di rivedere alcuni dei tributi che ha ricevuto nel corso del secolo scorso da tutte le aree della cultura. L’iniziativa fa parte degli eventi commemorativi del centenario della nascita del poeta di Granada nel 2018 e culmina con l’arrivo dell’eredità dello scrittore al Centro Lorca di Granada.

La maggior parte delle istantanee porta il visitatore nella capitale dell’Argentina, Buenos Aires, dove il poeta arrivò nel 1933 per tenere conferenze sulla letteratura e partecipare al revival di Bodas de sangre. Lo stesso Lorca ha scritto del suo passaggio attraverso la città: “Buenos Aires ha qualcosa di vivo e personale; qualcosa pieno di battito cardiaco drammatico. So che c’è una nostalgia per l’Argentina, di cui non voglio liberarmi. ” Non si può dimenticare la prima a New York di Yerma e le litografie con cui Rafael Alberti ha illustrato nel 1978 un’edizione commemorativa del 50 ° anniversario del Romancero gitano.

L’archivio grafico di EFE lascia altre immagini interessanti per la memoria, come il primo omaggio alla democrazia che gli hanno offerto a Fuente Vaqueros, la sua città natale.

La mostra espone fotografie di Federico con creatori e artisti come Rafael Alberti, Maria Teresa León, Lola Membrives, Eduardo Marquina, o le attrici Aurora Bautista e Nuria Espert.

La fotografia più recente, l’unica che non è in bianco e nero, è quella del libro che compone la poetica suite Ferias, pubblicata a Barcellona nel 1997, con tredici poesie inedite e diversi disegni.

Il direttore del Lorca Center, Sara Navarro, ha indicato che la mostra riflette il riconoscimento internazionale e l’impatto mediatico che Lorca ha avuto quando ha lasciato Granada “per essere un uomo di mondo”.

Durante la presentazione, il sindaco di Granada, Francisco Cuenca, ha sottolineato che “abbiamo voluto portare per strada ed avvicinare ai cittadini la figura e l’opera del nostro poeta più universale” e che la mostra possa permettere “un viaggio della relazione di Lorca con il mondo”.