Al giorno d’oggi l’Erasmus è un’esperienza molto diffusa in diverse Universitá europee. Ogni anno milioni di studenti decidono di “lasciare” il proprio Paese  con lo scopo di trascorrere alcuni mesi a stretto contatto con altre culture, lingue e studenti che stanno vivendo la stessa esperienza.  Cosa significa peró Erasmus e come influisce sulla vita dello studente?

Erasmus ((European Region Action Scheme for the Mobility of University Students) é un programma formativo europeo nato nel 1987, il quale promuove l’educazione interculturale lavorando sul senso di uguaglianza e di accettazione “dell’altro”.

Quando un giovane decide di fare questo grande passo,  non é ancora consapevole del fatto che stia andando incontro ad un cambiamento radicale della propria vita e lo capirá solamente al termine dell’ esperienza.

Il programma Erasmus prevede che lo studente frequenti obbligatoriamente le lezioni dell’Universitá ospitante, per il resto del giorno peró sará libero di visitare o divertirsi con gli altri studenti.

Granada, ad esempio, é considerata una delle cittá piú famose d’ Europa per coloro che decidono di prendere parte al programma Erasmus.  Questo perché a Granada sono presenti numerose organizzazioni Erasmus le quali – piú volte alla settimana – propongono escursioni di un giorno, feste, meetings, vacanze in molte cittá della Spagna ecc .

Di conseguenza, solitamente, in meno di un mese uno studente Erasmus motivato puó giá essere perfettamente integrato all’interno di un gruppo di amici. Granada offre cosí tante oppunitá per conoscere persone che é quasi impossibile restare a casa anche un singolo giorno.

Nonostante ció, l’Erasmus presenta due faccie della stessa medaglia.

Da un lato la sensazione di libertá é forte. Il desiderio di conoscere e imparare il piú possibile. La soddisfazione che si prova nel riuscire ad esprimere un’idea in un’altra lingua.

Dall’altra invece, ci sono anche momenti difficili in cui la situazione diventa difficile da sopportare, quando lo studente ha bisogno della sua famiglia o di una “ faccia amica”, ma é lontano da casa. Questo é normale, fa parte dell’esperienza. Come potremmo diventare persone migliori se non ci trovassimo mai di fronte a situazioni complicate?

Come nella vita reale, tutto giunge ad una fine, e lo studente in questo momento comprende che tutte le persone che ha conosciuto e che probabilmente non avrá piú modo d’incontrare nuovamente, tutte queste resteranno nella sua memoria per sempre.

Per concludere, in un certo modo l’Erasmus rispecchia la vita reale: entrambi rappresentano un ciclo, per ogni inizio c’é una fine. Dobbiamo solamente imparare a goderci tutti gli aspetti positivi che la vita in generale e l’Erasmus ci possono regalare.

 

Are you interested in any Course?