Abbiamo parlato molto della Sierra Nevada. Questo montagna, che presenta la vetta più alta dell’intera penisola (Mulhacén 3500 mslm) è di grande importanza per gli abitanti di Granada. Sappiamo tutto riguardo gli sport che si possono praticare in questo luogo. Tuttavia, la Sierra Nevada è anche il posto che ha dato i natali al mono careto, una creatura leggendaria.

Il bisogno della letteratura

Dalla semplicità della logica, qualcosa che tendiamo a disprezzare ancor di più nel sud del paese, qualcuno potrebbe pensare che l’unico scopo della letteratura sia quello di essere sfruttata. Tuttavia, lo scopo della letteratura, vista non solo come un insieme di testi scritti ma come qualcosa che ci permette di esprimere e creare idee, è assolutamente necessario.

Dall’alba dei tempi tendiamo ad attribuire agli dei tutto quello che ha a che fare con la natura. Abbiamo anche attribuito alle leggende cose che ci spaventano e pericoli reali. In questo modo in ogni paese abbiamo vissuto con l’idea che uno dei più pericolosi criminali (Lute per i bambini spagnoli, Jack lo Squartatore per le dame inglesi, ecc.) potrebbe minare la nostra tranquillità. La creazione di questo tipo di “figure”, mitiche o reali, ci ha aiutato ad essere prudenti e a rimanere al sicuro. Abbiamo anche diversi tipi di “figure” che trasmettono diversi tipi di idee. L’idea che ruota attorno alla Sierra Nevada è la paura di un luogo che non conosciamo e l’idea di non essere nulla in confronto alla montagna.

In qualche modo queste storie hanno trasmesso un messaggio più forte di quello che avrebbero dovuto.

Il mono careto

Granada, e chi visita spesso questa sezione del Blog di Imsol già lo sa, è una terra di sognatori dove queste leggende hanno trovato un buon terreno per attecchire. Per questo motivo, anche la Sierra Nevada è circondata da leggende.

Stiamo parlando del mono careto, il quale secondo diverse versioni, potrebbe essere una scimmia o un essere fatato. Dovrebbe inoltre essere di piccole dimensioni, peloso ed avere le sembianze di uno scimpanzè. Tuttavia, dato il suo nome, si suppone che la faccia sia il suo tratto più distintivo.

Il mono careto è la sublimazione di uno dei tratti degli abitanti Granadini, “la malafollá granaína”, un apparente cattivo umore che ti porta a trattare male gli altri. Le persone dicono che il mono careto sia una creatura malvagia.

Valanghe di neve per seppellire i montanari, tagli alle corde degli scalatori o lancio di pietre.

Questo è il modo in cui il mono careto punisce coloro che si aspettano di arrivare dinanzi la Sierra Nevada senza essere intimiditi.

Comunque, la ragione per l’esistenza di queste creature nella letteratura andalusa è per avvertire tutti che la montagna è un posto dove ci può divertire, ma che bisogna conoscere bene prima di praticare certe attività.

La leyenda del mono careto - Mitología andaluza - Escuela de español

Comments

Are you interested in any Course?