Metodo di preparazione:

PRIMO PASSO

Il primo passo per cucinare un’ensalada campera, e quasi l’unico “complesso”, è la cottura delle patate e delle uova. A tale scopo, lavare le patate prima di cuocerle in una pentola o in una casseruola con abbondante acqua salata. Si possono anche cuocere al vapore. L’acqua è più pratica perché possiamo usarla per cuocere le uova allo stesso tempo.

Dopo 9-12 minuti di cottura, togliere le uova e lasciarle raffreddare un po’ prima di sbucciarle.

Continuare a cuocere le patate fino a quando si possono bucare con un coltello senza difficoltà. L’importante è che non siano crude o troppo dure, anche se, ancora una volta, si può regolare la consistenza in base ai propri gusti. Scolare e lasciare raffreddare finché non si riesce a sbucciarle senza scottarsi.

SECONDO PASSO

Lavare bene i peperoni, aprirli e togliere i semi. Tagliare a cubetti o a strisce. Tritare finemente i cipollotti e tagliare i pomodori a piacere. Unire tutti gli ingredienti in una ciotola, aggiungere le olive tagliate a metà, aggiungere le patate, salare e pepare leggermente e mescolare.

Preparare la vinaigrette emulsionando l’olio con l’aceto, il succo di limone e sale e pepe a piacere. Servire il tonno sgocciolato o il bonito spalmato sopra, aggiungere le uova sbucciate e tagliate a pezzetti e condire a piacere.

Si può anche mescolare semplicemente il tonno e l’uovo con tutto il resto, anche se la presentazione è un po’ meno elegante. Tuttavia, è molto gustosa, poiché l’effetto “mix and match” è fondamentale in questa insalata.

COME ACCOMPAGNARE

Di solito si mangia l’insalata come piatto principale. Si accompagna con del buon pane in tavola e magari del gazpacho o del salmorejo, se ne abbiamo a disposizione. Si può lasciare riposare in frigorifero, anche se è meglio non servirlo troppo freddo, altrimenti i sapori si rovinano.

 

Buon appetito e gusta la tua ensalada campera!

Ensalada campera