Uno degli argomenti più ostici della grammatica spagnola é la differenza tra por e para, entrambi corrispondenti a “per”, in italiano.

Vediamone schematicamente gli usi:

POR

Si usa:

  • per esprimere una causa, un motivo: Está así por su novia – Sta così a causa della sua ragazza
  • per esprimere il tempo continuato: He hablado por tres horas – Ho parlato per tre ore
  • per esprimere il moto per luogo: He pasado por el jardín – Sono passato per il giardino
  • per indicare prezzo, quantità: Lo he comprado por tres euros – Lo ho comprato per tre euro
  • per il complemento d’agente: Fue llamado por Manuel – Fu chiamato da Manuel
  • per il complemento di mezzo: Te llamé por teléfono – Ti chiamai per telefono
  • per esprimere sostituzione, cambio: Me dio un coche por una bicicleta – Mi diede un’auto in cambio di una bicicletta
  • per esprimere un’inclinazione, normalmente politica o etica o favorevole a qualcuno o qualcosa: Soy por los liberales – Sono a favore dei liberali
  • per indicare un’azione che non è stata ancora compiuta ma va fatta: El cuarto está por limpiar – La camera non è ancora stata pulita


PARA

Si usa:

  • per esprimere movimento a luogo: Voy para la oficina – Vado in ufficio
  • per indicare destinazione e finalità: He ido para hablarle – Sono andato per parlarle
  • per esprimere un tempo determinato: Tiene que estar listo para las Navidades – Ceve essere pronto per le vacanze di Natale
  • per indicare uso: Esta cucharita sirve para el helado – Questo cucchiaino serve per il gelato
  • come complemento di limitazione: Para ser enfermo, esta muy contento – Per (nonostante sia) essere malato, è molto contento
  • per esprimere paragone: Para lo que habla hace muy poco – Per quello che parla lo pagano molto poco
  • per esprimere l’opinione: Para mí – Secondo me
  • indica l’imminenza di un evento: Está para llover – sta per piovere

Fonte

Torna a Risorse Linguistiche di Spagnolo

Are you interested in any Course?