La giornata internazionale della poesia è il 21 marzo ed è celebrata per sostenere la diversità linguistica e dare l’opportunità alle lingue minacciate di essere un veicolo di comunicazione artistica. Inoltre, è un giorno importante per promuovere l’insegnamento della poesia e ricordare i poeti più suggestivi del nostro tempo.

E da iNMSOL amiamo questo giorno!

Questa celebrazione è nata nel 1999, quando l’UNESCO ha deciso di proclamare il 21 marzo Giornata Mondiale della Poesia su proposta dell’editore Antonio Pastor Bustamante. Poiché questa data denota anche l’inizio della primavera, si parla della Primavera dei Poeti.

 

Ma che cos’è la poesia?

Naturalmente sappiamo che la poesia è un genere letterario attraverso il quale l’uomo esprime le sue emozioni e i suoi sentimenti più profondi. Tutti di solito si relazionano con  la poesia per la prima volta durante gli anni della scuola, ma si  finisce sempre per pensare che sia noioso.

Proprio per questo il 21 marzo molte istituzioni a livello mondiale incoraggiano i bambini a leggere di più: si organizzano attività nelle scuole e si condivide spesso una poesia sui social network con l’hashtag #Diamundialdelapoesia.

Come amanti della cultura e della lingua, per noi è uno dei nostri giorni preferiti. Per questo abbiamo deciso di condividere questa iniziativa con voi regalandovi una poesia di Lope de Vega:

Desmayarse, atreverse, estar furioso

Áspero, tierno, liberal, esquivo

Alentado, mortal, difunto, vivo

Leal, traidor, cobarde y animoso

No hallar fuera del bien centro y reposo

Mostrarse alegre, triste, humilde, altivo

Enojado, valiente, fugitivo

Satisfecho, ofendido, receloso

Huir el rostro al claro desengaño

Beber veneno por licor suave

Olvidar el provecho, amar el daño

Creer que un cielo en un infierno cabe

Dar la vida y el alma a un desengaño

Esto es amor, quien lo probó lo sabe

Creer que un cielo en un infierno cabe

Dar la vida y el alma a un desengaño

Esto es amor, quien lo probó lo sabe

Creer que un cielo en un infierno cabe

Dar la vida y el alma a un desengaño

Esto es amor, quien lo probó lo sabe

Creer que un cielo en un infierno cabe

Dar la vida y el alma a un desengaño

Esto es amor, quien lo probó lo sabe

Esto es amor, quien lo probó lo sabe

 

In questo sonetto del XVII secolo, l’autore ci mostra ciò che è realmente l’amore, con le sue luci e ombre. C’è una descrizione dell’amore con la sua doppia faccia, prima l’innamorato è felice ma poi è frustrato e si accorge anche di essere vittima della parte più brutta dell’amore: la delusione…  Bellissimo!

Diteci: ti piace la poesia? C’è qualche poeta in particolare che ti ha rubato il cuore?

Raccontacelo nei commenti e taggaci sui tuoi social networks! @iNMSOL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*